Gen 25

Privacy: la Commissione europea ha adottato la decisione di adeguatezza relativa al Giappone

In data 23 gennaio 2019, è terminata l’ultima fase della procedura per l’approvazione della decisione di adeguatezza relativa al Giappone, avviata nel settembre 2018, la quale richiedeva l’ottenimento del parere dell’European Data Protection Board (EUPBD) e l’accordo del comitato dei rappresentanti degli Stati membri UE.

Mediante tale decisione, la Commissione, conformemente a quanto previsto dall’art. 45 del Regolamento (UE) 2016/679, ha statuito che il Giappone garantisce un livello di protezione adeguato con riferimento al trattamento dei dati personali e, pertanto, eventuali trasferimenti dall’Europa verso detto Stato non necessitano di ulteriore autorizzazione, consentendo così la libera circolazione dei dati personali tra le due economie sulla base di principi condivisi e solide garanzie di protezione.

Tale decisione si inserisce e completa l’accordo di partenariato economico UE-Giappone che entrerà in vigore il prossimo febbraio, crendo così il più grande spazio di circolazione sicura dei dati al mondo.

Adequacy_decision annex_adequacy_decision_japan_2