Set 12

Diritto d’autore: approvata la proposta di direttiva sul copyright da parte del Parlamento Europeo.

Il Parlamento Europeo ha approvato oggi, 12 settembre 2018, la proposta di direttiva di aggiornamento delle regole sul diritto d’autore nell’Unione Europea, al fine di armonizzare le discipline sul copyright dei singoli Stati membri.
La posizione del Parlamento rafforza la proposta della Commissione europea in materia di responsabilità delle piattaforme e degli aggregatori riguardo alle violazioni del diritto d’autore.
Oggetto di discussione in particolare gli articoli 11 e 13 della direttiva, sulla diffusione delle informazioni sul web.
Nell’ottica di riequilibrare il rapporto tra le piattaforme online e gli editori e di garantire una maggior tutela del diritto d’autore, l’art. 11 prevede che ogni Stato membro dovrà assicurarsi che gli editori ricevano una giusta e proporzionata remunerazione per l’uso digitale delle loro pubblicazioni (“snippet”) da parte dei provider di informazioni.
La disposizione sarà applicabile alle grandi piattaforme e non invece alle enciclopedie online che non hanno fini commerciali e alle piattaforme per la condivisione di software open source.
Il successivo art. 13 ha incluso invece una misura denominata “upload filter” che prevede a carico delle piattaforme l’obbligo di introdurre filtri sui contenuti pubblicati sul web dai propri utenti.
Le piattaforme online saranno chiamate a siglare contratti di licenza con i proprietari dei diritti, a meno che questi non abbiano intenzione di garantire una licenza o non sia possibile stipularne. In assenza di un accordo, gli stessi fornitori di servizi online dovranno predisporre misure appropriate e proporzionate che blocchino la pubblicazione di lavori o altri argomenti che che violino il copyright.
La proposta approvata oggi non è definitiva poiché sarà oggetto di negoziati tra Parlamento, Consiglio e Commissione UE che inizieranno nelle prossime settimane.