Antiriciclaggio: la Presidenza del Consiglio dei Ministri e il Ministero dell’Economia e delle Finanze approvano il decreto di attuazione della direttiva 2016/2258/UE in materia di accesso da parte delle autorità fiscali alle informazioni in materia di antiriciclaggio (Comunicato Stampa del Consiglio dei Ministri n. 84 del 16 maggio 2018).

Antiriciclaggio: la Presidenza del Consiglio dei Ministri e il Ministero dell’Economia e delle Finanze approvano il decreto di attuazione della direttiva 2016/2258/UE in materia di accesso da parte delle autorità fiscali alle informazioni in materia di antiriciclaggio (Comunicato Stampa del Consiglio dei Ministri n. 84 del 16 maggio 2018).

La Presidenza del Consiglio dei Ministri di concerto con il Ministero dell’Economia e delle Finanze ha approvato il decreto di attuazione della direttiva 2016/2258/UE che modifica la direttiva 2011/16/UE in materia di accesso da parte delle autorità fiscali alle informazioni in materia di antiriciclaggio.
In particolare, il decreto prevede che nel fornire informazioni alle autorità richiedenti di altri Stati membri, gli uffici preposti agli scambi di informazioni finalizzati all’attuazione della cooperazione amministrativa possano attingere non solo all’anagrafe tributaria o ai dati acquisiti dall’Agenzia delle Entrate ai sensi del d.P.R. 605/1973, ma anche alla sezione del registro delle imprese dedicata alla titolarità dei trust e di persone giuridiche. Inoltre, viene conferita all’Agenzia delle Entrate la facoltà di accedere a documenti, dati, e informazioni acquisiti in assolvimento degli obblighi di adeguata verifica della clientela conservati dai soggetti preposti a tali controlli.

Cdm_comunicato stampa n.84

CONDIVIDI


In ottemperanza alle disposizioni per il contenimento del covid 19 lo studio Ristuccia Tufarelli & Partners è attivo in modalità smart working. Le mail dei singoli professionisti sono pubblicate sul sito.
+