Illegittimo il limite quantitativo al subappalto di contratto pubblico (CGUE, Sez. III, sent. 14 luglio 2016, in causa C-406/14, Wrocław)

Illegittimo il limite quantitativo al subappalto di contratto pubblico (CGUE, Sez. III, sent. 14 luglio 2016, in causa C-406/14, Wrocław)

Con la sentenza in commento la Corte di giustizia ha stabilito che “la direttiva 2004/18/CE del Parlamento europeo e del Consiglio, del 31 marzo 2004, relativa al coordinamento delle procedure di aggiudicazione degli appalti pubblici di lavori, di forniture e di servizi, come modificata dal regolamento (CE) n. 2083/2005 della Commissione, del 19 dicembre 2005, deve essere interpretata nel senso che un’amministrazione aggiudicatrice non è autorizzata ad imporre, mediante una clausola del capitolato d’oneri di un appalto pubblico di lavori, che il futuro aggiudicatario esegua una determinata percentuale dei lavori oggetto di detto appalto avvalendosi di risorse proprie” (dispositivo, punto 1)…
http://www.italiappalti.it/leggiarticolo.php?id=3568

CONDIVIDI


In ottemperanza alle disposizioni per il contenimento del covid 19 lo studio Ristuccia Tufarelli & Partners è attivo in modalità smart working. Le mail dei singoli professionisti sono pubblicate sul sito.
+