Sentenza del TAR Marche, Sez. I, 26 settembre 2016, n. 532 sui limiti dimensionali degli atti nel rito appalti

Sentenza del TAR Marche, Sez. I, 26 settembre 2016, n. 532 sui limiti dimensionali degli atti nel rito appalti

Il TAR Marche, confermando l’orientamento del Consiglio di Stato (cfr. Sez. V, 26 luglio 2016, n. 3372) sull’eccessiva lunghezza degli atti nel rito appalti…
Il TAR Marche, confermando l’orientamento del Consiglio di Stato (cfr. Sez. V, 26 luglio 2016, n. 3372) sull’eccessiva lunghezza degli atti nel rito appalti ha statuito che un ricorso che superi le 30 pagine viola il limite di cui al decreto del Presidente del Consiglio di Stato n. 40 del 2015, con la conseguenza che le censure contenute nelle pagine eccedenti tale limite non andrebbero esaminate dal Giudice Amministrativo.
tar-marche-sez-i-26-settembre-2016-n-532

CONDIVIDI


In ottemperanza alle disposizioni per il contenimento del covid 19 lo studio Ristuccia Tufarelli & Partners è attivo in modalità smart working. Le mail dei singoli professionisti sono pubblicate sul sito.
+