7 agosto

Commissione Europea: in vigore il Regolamento Delegato UE/2018/1100 che modifica l’allegato al c.d. Blocking Statute.

È entrato in vigore oggi (7 agosto 2018) il Regolamento Delegato UE/2018/1100 del 6 giugno 2018 che modifica l’allegato del regolamento (CE) n. 2271/96 del Consiglio, relativo alla protezione dagli effetti extraterritoriali derivanti dall’applicazione di una normativa adottata da un paese terzo, e dalle azioni su di essa basate o da essa derivanti.

1 agosto

Appalti pubblici: Le contestazioni relative alla cessione di azienda in fase di esecuzione del contratto pubblico sono soggette alla giurisdizione del giudice ordinario. L’autorizzazione o il diniego al subentro è atto paritetico e vincolato (Cass., SS.UU., ordinanza 31.7.2018, n. 20347).

Le Sezioni Unite della Corte di Cassazione hanno accolto il ricorso per regolamento preventivo di giurisdizione patrocinato dal nostro Studio, dichiarando il difetto di giurisdizione del giudice amministrativo in favore del giudice ordinario con riferimento all’accertamento della natura dell’accordo fra Tiscali e Fastweb e all’eventuale sindacato sul nulla osta di Consip al subentro di Fastweb nel Contratto Quadro SPC2 per effetto della cessione del ramo d’azienda “business enterprise” di Tiscali.

24 luglio

Appalti pubblici: in caso di DURC negativo successivo all’adozione del provvedimento di aggiudicazione la Stazione Appaltante deve invitare l’impresa alla regolarizzazione (TAR Valle d’Aosta, Sez. Unica, sentenza 13 luglio 2018, n. 36).

Con sentenza n. 36/2018 il TAR Valle d’Aosta ha affermato che l’ambito di applicazione delle cause di esclusione di cui all’art. 80 del D.Lgs. 50/2016, nella specie di quella relativa all’irregolarità contributiva, è circoscritto alla sola fase di affidamento della procedura e di selezione del contraente e non coinvolge invece la fase successiva all’aggiudicazione.

6 luglio

Agenzia per l’Italia digitale: in Gazzetta Ufficiale la nuova versione delle “Linee guida per l’effettuazione dei pagamenti elettronici a favore delle pubbliche amministrazioni e dei gestori di pubblici servizi” (Gazzetta Ufficiale, Serie Generale n. 152 del 3.7.2018).

L’Agenzia per l’Italia digitale (“AGID”), con determina n. 209 del 14 giugno 2018, e previo parere favorevole della Banca d’Italia, ha emanato la nuova versione delle “Linee guida per l’effettuazione dei pagamenti elettronici a favore delle pubbliche amministrazioni e dei gestori di pubblici servizi – Versione 1.2 – febbraio 2018”, ai sensi dell’art. 5, comma 4, del d. lgs. 7 marzo 2005, n. 82 e ss.mm.ii., recante il “Codice dell’amministrazione digitale” (“CAD”).

28 giugno

Appalti pubblici: rimessa alla Corte di Giustizia la questione della rilevanza degli illeciti antitrust come “grave illecito professionale” (TAR Piemonte, Sez. I, ordinanza 21 giugno 2018, n. 770).

Con ordinanza n. 770/2018 del 21 giugno 2018, il TAR Piemonte ha rimesso alla Corte di Giustizia la questione circa la compatibilità con gli artt. 53, par. 3 e 54, par. 4 della Direttiva 2004/17/CE e con l’art. 45, par. 2, lett. d) della Direttiva 2004/18/CE, dell’interpretazione giurisprudenziale nazionale sull’art. 38, comma 1, lett. f), d.lgs. n. 163/2006, nella parte in cui non considera i comportamenti integranti violazione delle norme sulla concorrenza accertati e sanzionati dall’AGCM, come “grave illecito professionale” commesso da un operatore economico “nell’esercizio della propria attività professionale”, precludendo in tal modo alle stazioni appaltanti di valutare tali violazioni ai fini di un’eventuale, ma non obbligatoria, esclusione.

18 giugno

Cybersecurity: pubblicato in Gazzetta Ufficiale il D.Lgs. 18 maggio 2018, n. 65 – “Attuazione della direttiva (UE) 2016/1148 del Parlamento europeo e del Consiglio, del 6 luglio 2016, recante misure per un livello comune elevato di sicurezza delle reti e dei sistemi informativi nell’Unione” (Gazzetta Ufficiale Serie Generale n. 132 del 9.6.2018).

Nella Gazzetta Ufficiale n. 132 del 9.6.2018 è stato pubblicato il decreto legislativo 18.5.2018, n. 65 che ha recepito la direttiva (UE) 2016/1148, c.d. direttiva NIS (Network and Information Security), caposaldo della strategia dell’Unione in materia di sicurezza delle reti e dei sistemi informativi.

14 giugno

Proprietà Industriale: il colore apposto su una specifica parte di un prodotto è registrabile quale marchio ai sensi della Direttiva 2008/95/CE (Corte di Giustizia, Grande Sezione, sent. 12 giugno 2018, causa C-163/16).

Nella decisione in epigrafe, la Grande Sezione della Corte di Giustizia dell’Unione Europea (di seguito “CGUE”), mediante il meccanismo del rinvio pregiudiziale di cui all’art. 267 TFUE, è stata investita dal Tribunale dell’Aia di una questione attinente alla registrabilità di un marchio costituito dall’apposizione di un colore sulla suola di una scarpa con tacco alto di proprietà di un noto marchio di moda.

OLDER OLDER 1 2 9 10